Blocco Studentesco: Azione contro caro-libri in 40 città

Sacchi di juta con nomi case editrici e simbolo dollaro in centinaia di scuole

– Oggi a Napoli e in altre 40 città italiane, il Blocco Studentesco ha realizzato un’azione dimostrativa contro il caro libri. Davanti a centinaia di istituti superiori sono stati depositati dei sacchi di juta, su cui è stata stampata l’effige del dollaro contornata dai nomi delle principali case editrici che producono testi scolastici. A Napoli l’azione ha interessato più di 20 istituti, compresi licei storici come l’Umberto, il Sannazaro e il Vittorini.

“Nonostante le promesse del ministro Gelmini, le famiglie italiane continuano a pagare cifre insostenibili per l’acquisto dei libri di testo. La spesa per ogni studente supera in media i 500 euro, senza contare che un istituto su due sfora il tetto di spesa imposto dal Ministero”, spiega Antonio Mollo, responsabile napoletano del Blocco Studentesco.

“Il Ministro dell’Istruzione – prosegue Mollo – non ha preso nessun provvedimento serio per contrastare questo problema, limitandosi a ‘consigliare’ alle case editrici di non cambiare edizione e di non aumentare i prezzi per 5 anni. Misure assolutamente insufficienti e inefficaci”.

“Il Blocco Studentesco – conclude Mollo – continua la sua battaglia per l’adozione di un libro di testo unico per ogni materia a livello regionale (differente a seconda dell’indirizzo scolastico). Chiediamo inoltre la creazione di un organo di controllo specifico che vigili sull’attività e i profitti delle case editrici”.

Blocco Studentesco Napoli
3481008004
blocconapoli@hotmail.it
___________________________

Annunci

Nasce l’ H.M.O. , l’ occupazione di CasaPound Italia Napoli

Nella notte di sabato 12 settembre 2009, CasaPound Italia Napoli ha occupato la struttura di un ex monastero, in stato di abbandono, nel quartiere Materdei. L’azione è stata annunciata attraverso una nota emanata dalla stessa associazione, in cui il coordinatore provinciale Giuseppe Savuto afferma che “è impensabile che in una città come Napoli l’amministrazione lasci in stato di abbandono e degrado strutture ad alto potenziale sociale ed abitativo per il quartiere.
L’associazione ha come scopo quello di restituire l’immensa struttura alla gente del posto adibendola ad O.S.A. (Occupazione a scopo abitativo) e a centro aggregativo popolare.

Resp. Provinciale CasaPound Italia Napoli
Giuseppe Savuto
3338027033
casapoundnapoli@yahoo.it