HMO ricorda Giancarlo Siani

 

 

Napoli:Nella notte tra il 22 e il 23 settembre i militanti dell’associazione H.

M.O. hanno affisso nei pressi di piazza Leonardo uno striscione in ricordo di

Giancarlo Siani ucciso la sera del 23 settembre 1985.

Giancarlo Siani era un giovane giornalista del Mattino, i cui articoli

tendevano a svelare verità scomode, legami tra camorra, politica e

imprenditoria locale, e a mettere l’accento sul degrado che soffocava il

territorio napoletano.

Condannato a morte dalla camorra per un articolo scritto in merito alla

battaglia interna che vedeva protagonisti i clan Bardellino, Nuvoletta e il

boss Valentino Gionta.

 

 

Aveva 26 anni, gli ultimi dei quali li aveva trascorsi come corrispondente per

il giornale da Torre Annunziata – afferma il portavoce dell’H.M.O. – comune

dell’area vesuviana in provincia di Napoli, in quegli anni coinvolto in una

vera e propria guerra di camorra.Il ricordo di Giancarlo ha il senso del

riscatto, del non rassegnarsi alla violenza subita, del voler continuare a

credere che estirpare il cancro della malavita, ormai insinuatosi sin dentro le

istituzioni democratiche, non sia solo retorica e false speranze.

 

Chiediamo alle istituzioni ai giornalisti di ricordare Siani,ma di rendere

onore alla sua persona operando con serietà, volontà e coraggio nella lotta

alla criminalità organizzata per non vanificare il suo sacrificio e peri

liberare la città da un mostro che ormai da sessant’anni la governa e

l’opprime.

 

Ufficio Stampa H.M.O.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...