Giordano Bruno: quando le idee ardono più del fuoco stesso

In questo giorno di febbraio del 1600 trovava la morte, a Campo de’ Fiori, a Roma, Filippo Bruno – a tutti noto come Giordano -. Vittima dell’oscurantismo del proprio tempo, Giordano Bruno decise, a discapito della vita, di non rinnegare le proprie idee e di perire sul rogo per mano di quella Chiesa che detenevaContinua a leggere “Giordano Bruno: quando le idee ardono più del fuoco stesso”

Dresda 1945: un altro crimine impunito dei “liberatori” angloamericani

Da sempre etichettata come “la Firenze dell’Elba” per la sua bellezza e la ricchezza sotto il profilo culturale, Dresda era una fiorente città tedesca, capitale dello Stato della Sassonia. Nella notte tra il 13 e il 14 Febbraio 1945 si compiva qui l’ennesima, vergognosa, azione ad opera dei “liberatori” del continente europeo: con un bombardamentoContinua a leggere “Dresda 1945: un altro crimine impunito dei “liberatori” angloamericani”

Nico Azzi: dalle S.A.M. al giovedì nero di Milano

Nico Giuseppe Azzi nasce in provincia di Mantova il 31 luglio 1951. Fin da giovane si avvicina al Fascismo, studiandolo ed unendosi, dapprima, alle Squadre d’Azione Mussolini (S.A.M.), e, poi, alla redazione della rivista La Fenice di istanze ordinoviste. Stringe amicizia con quelli che venivano definiti “sanbabilini”, ovvero tutta quella gioventù di “destra” che eraContinua a leggere “Nico Azzi: dalle S.A.M. al giovedì nero di Milano”

Lemmy Kilmister: Lo ricordiamo per pura insolenza, alla faccia di chi ce lo chiede!

Il 28 dicembre 2015 ci lasciava il grande Ian Fraser Kilmister, carismatico frontman, bassista e fondatore dei Motörhead, iconica band inglese. “Lemmy” – come racconta nella sua biografia – aveva ricevuto quel soprannome all’età di 10 anni quando, spostatosi ad Anglesey, un’isola gallese nel Mare d’Irlanda, dalla natìa Burslem, nello Staffordshire, veniva chiamato con quelContinua a leggere “Lemmy Kilmister: Lo ricordiamo per pura insolenza, alla faccia di chi ce lo chiede!”

Il guerriero rivoluzionario

Alessandro Alibrandi, detto Alì Babà, è nato a Roma il 12 giugno del 1960. Figlio del giudice Antonio Alibrandi, di dichiarata fede politica fascista – posizione che gli creerà non pochi problemi e inimicizie nel suo lavoro, nonostante la grande serietà e competenza che dimostrava quotidianamente – , milita fin da adolescente nel Fronte dellaContinua a leggere “Il guerriero rivoluzionario”

Dallo spazio interiore al mondo esteriore: J.G. Ballard

Perversioni, violenze, individualismo e follia, ovvero come James Ballard ha compreso e raccontato la miseria del mondo contemporaneo James Graham Ballard nasce a Shangai il 15 novembre del 1930 da genitori britannici ivi residenti per lavoro. Quando l’Impero Giapponese entra in guerra al fianco della Germania contro gli Alleati, nel dicembre del 1941, ancora adolescente,Continua a leggere “Dallo spazio interiore al mondo esteriore: J.G. Ballard”

Massimo Morsello: ancora con il sorriso e la spada

Nato a Roma il 10 Novembre 1958, Massimo Morsello, oggi avrebbe compiuto sessant’anni. Massimino, come comincerà ad essere chiamato – soprattutto in ambito musicale – ha vissuto una vita esemplare per la ricchezza e l’importanza delle esperienze vissute; è stato infatti un militante ammirevole, una guida saggia, un cantautore sensibile e, non da ultimo, unContinua a leggere “Massimo Morsello: ancora con il sorriso e la spada”

Dalla Grecia esempi di buon senso.

Gli studenti greci in lotta contro la “Buona Scuola” di Tsipras. Molto, nelle ultime settimane, si è dibattuto riguardo la scelta, più che giusta, del Kas (Commissione archeologica della Grecia), di rifiutare la sfilata di Gucci sul sacro terreno del Partenone. Nonostante la pesante crisi economica, che ha ormai distrutto il 25% del Pil, laContinua a leggere “Dalla Grecia esempi di buon senso.”

Napoli borbonica, Masaniello e la Repubblica Partenopea.

Nel periodo successivo alla dominazione aragonese Napoli vide susseguirsi, alla sua guida, una moltitudine di vicerè sottoposti al governo centrale di Madrid ( all’epoca da poco nominata capitale dell’impero spagnolo, probabilmente per la sua posizione centrale). A differenza di quanto, date le premesse, si possa immagine, la Città ricoprì un ruolo tutt’altro che marginale: fu,Continua a leggere “Napoli borbonica, Masaniello e la Repubblica Partenopea.”

La nascita degli “Ultras”.

Con questa serie di articoli cercheremo di ricostruire la storia del movimento ultras in Italia, dagli anni ’70 fino ai giorni nostri. In questo primo articolo tratteremo i primi decenni in cui il fenomeno è nato e si è sviluppato: gli anni ’70 e ’80. I primi gruppi ultrà nascono alla fine degli anni ’60,Continua a leggere “La nascita degli “Ultras”.”

Ammainate le vele

La città di Napoli è meta di migliaia di turisti provenienti da tutta Italia e da tutto il mondo e l’interesse nel visitare la città è alimentato non solo dalle innumerevoli bellezze architettoniche e naturali che la caratterizzano,ma anche dal fascino di zone di periferia diventate emblema di malavita e degrado nell’immaginario collettivo a causaContinua a leggere “Ammainate le vele”

Napoli: dal Medioevo agli Aragonesi.

Nel periodo successivo alla caduta dell’Impero Romano, la Campania fu governata da un console collocato a  Capua e facente le veci dell’imperatore bizantino (allora Teoderico il Grande); sotto questo regno  visse un periodo di pace nonostante fosse esasperata dalla rovinosa politica fiscale adoperata . Durante le Guerre Gotiche (535 – 553) che imperversarono in tuttaContinua a leggere “Napoli: dal Medioevo agli Aragonesi.”

Partenope, Palepolis, Neapolis: Napoli tra mito e storia .

Visto l’abbandono delle proprie origini e radici cui la nostra società è andata incontro, abbiamo ritenuto opportuno riscoprire ed analizzare, in più riprese, la storia della nostra città. Una città che risulta ormai, da diversi anni, essere abbandonata al corso degli eventi, in balia di amministrazioni scellerate.  Collocata tra i “fuochi” del Vesuvio ad estContinua a leggere “Partenope, Palepolis, Neapolis: Napoli tra mito e storia .”

L’ultimo dei Cesari.

Benito Amilcare Andrea Mussolini, figura chiave del nostro panorama politico e culturale, nasce a Dovia di Predappio il 29 luglio 1883. Egli riuscì a dare prova di ingegno, carisma, caparbietà ed estrema volontà. Socialista in origine, fondatore del Fascismo poi e ancora Presidente del Consiglio e del Regno d’Italia ed in ultimo Capo della Repubblica SocialeContinua a leggere “L’ultimo dei Cesari.”

Teseo Tesei: genio poliedrico.

Sicuramente in un giorno della vostra vita, magari d’estate, quando si va in vacanza, vi capiterà di atterrare all’aeroporto “Teseo Tesei” di Marina Di Campo all’isola d’Elba. Oppure, altrettanto sicuramente, vi capiterà di leggere sul giornale di una azione portata avanti dalle forze speciali “Raggruppamento subacquei e incursori ‘Teseo Tesei’ “. Più difficilmente, ma perContinua a leggere “Teseo Tesei: genio poliedrico.”

“Alpino, aviatore… un autentico rivoluzionario.”

Si può dire che Italo Balbo non fu una figura statica della storia italiana, anzi, egli la scrisse. Poco più che quindicenne, nel 1911, tentò di partecipare alla spedizione militare per la liberazione dell’ Albania dall’Impero Ottomano. Fervido interventista, diventò guardia del corpo di Cesare Battisti e lo accompagnò nei suoi comizi a favore dell’entrataContinua a leggere ““Alpino, aviatore… un autentico rivoluzionario.””

Graziano Giralucci, vittima delle brigate rosse

Graziano Giralucci, nato a Padova nel 1944, era un agente di commercio in articoli sanitari. Amante dello sport, e soprattutto del rugby, Giralucci è stato fondatore del CUS Padova. Militante presso la sezione dell’MSI-DN di Padova dove nel 17 giugno del 1974 fu ucciso insieme a Giuseppe Mazzola durante un assalto ad opera di unContinua a leggere “Graziano Giralucci, vittima delle brigate rosse”

Dopo Padovani, a Napoli non ci fu più politica

Aurelio Padovani fu uno dei personaggi più carismatici appartenenti al fascismo e fu di certo l’uomo di spicco del partito a Napoli Nacque a Portici il 28 febbraio 1889 , dopo essersi diplomato a Napoli presso l’istituto “Alessandro Volta” si arruolò volontario a soli 18 anni nei bersaglieri come allievo sergente. Tre anni dopo sposòContinua a leggere “Dopo Padovani, a Napoli non ci fu più politica”

Rutilio Sermonti: una vita nella trincea dello spirito

Rutilio Sermonti nacque a Roma il 18 Agosto 1921. Il padre, Alfonso Sermonti, avvocato specializzato in diritto sindacale e socializzazione dell’economia, prese parte alla stesura del testo legislativo inerente al lavoro. Partecipò da Volontario di guerra al secondo conflitto mondiale, ma subito dopo l’armistizio dell’Otto di settembre del 1943, Sermonti, rifiutando la resa, si aggregòContinua a leggere “Rutilio Sermonti: una vita nella trincea dello spirito”

Quando il suicidio è rivolta.

« Io mi do la morte al fine di risvegliare le coscienze assopite. Mi ribello contro la fatalità del destino. Insorgo contro i veleni dell’anima e contro gli invasivi desideri individuali che stanno distruggendo i nostri ancoraggi identitari, prima su tutti la famiglia, intimo fondamento della nostra civiltà millenaria. Mentre difendo l’identità di tutti iContinua a leggere “Quando il suicidio è rivolta.”