Napoli: dal Medioevo agli Aragonesi.

Nel periodo successivo alla caduta dell’Impero Romano, la Campania fu governata da un console collocato a  Capua e facente le veci dell’imperatore bizantino (allora Teoderico il Grande); sotto questo regno  visse un periodo di pace nonostante fosse esasperata dalla rovinosa politica fiscale adoperata . Durante le Guerre Gotiche (535 – 553) che imperversarono in tuttaContinua a leggere “Napoli: dal Medioevo agli Aragonesi.”

Partenope, Palepolis, Neapolis: Napoli tra mito e storia .

Visto l’abbandono delle proprie origini e radici cui la nostra società è andata incontro, abbiamo ritenuto opportuno riscoprire ed analizzare, in più riprese, la storia della nostra città. Una città che risulta ormai, da diversi anni, essere abbandonata al corso degli eventi, in balia di amministrazioni scellerate.  Collocata tra i “fuochi” del Vesuvio ad estContinua a leggere “Partenope, Palepolis, Neapolis: Napoli tra mito e storia .”

L’ultimo dei Cesari.

Benito Amilcare Andrea Mussolini, figura chiave del nostro panorama politico e culturale, nasce a Dovia di Predappio il 29 luglio 1883. Egli riuscì a dare prova di ingegno, carisma, caparbietà ed estrema volontà. Socialista in origine, fondatore del Fascismo poi e ancora Presidente del Consiglio e del Regno d’Italia ed in ultimo Capo della Repubblica SocialeContinua a leggere “L’ultimo dei Cesari.”

Teseo Tesei: genio poliedrico.

Sicuramente in un giorno della vostra vita, magari d’estate, quando si va in vacanza, vi capiterà di atterrare all’aeroporto “Teseo Tesei” di Marina Di Campo all’isola d’Elba. Oppure, altrettanto sicuramente, vi capiterà di leggere sul giornale di una azione portata avanti dalle forze speciali “Raggruppamento subacquei e incursori ‘Teseo Tesei’ “. Più difficilmente, ma perContinua a leggere “Teseo Tesei: genio poliedrico.”

“Alpino, aviatore… un autentico rivoluzionario.”

Si può dire che Italo Balbo non fu una figura statica della storia italiana, anzi, egli la scrisse. Poco più che quindicenne, nel 1911, tentò di partecipare alla spedizione militare per la liberazione dell’ Albania dall’Impero Ottomano. Fervido interventista, diventò guardia del corpo di Cesare Battisti e lo accompagnò nei suoi comizi a favore dell’entrataContinua a leggere ““Alpino, aviatore… un autentico rivoluzionario.””

Graziano Giralucci, vittima delle brigate rosse

Graziano Giralucci, nato a Padova nel 1944, era un agente di commercio in articoli sanitari. Amante dello sport, e soprattutto del rugby, Giralucci è stato fondatore del CUS Padova. Militante presso la sezione dell’MSI-DN di Padova dove nel 17 giugno del 1974 fu ucciso insieme a Giuseppe Mazzola durante un assalto ad opera di unContinua a leggere “Graziano Giralucci, vittima delle brigate rosse”

Dopo Padovani, a Napoli non ci fu più politica

Aurelio Padovani fu uno dei personaggi più carismatici appartenenti al fascismo e fu di certo l’uomo di spicco del partito a Napoli Nacque a Portici il 28 febbraio 1889 , dopo essersi diplomato a Napoli presso l’istituto “Alessandro Volta” si arruolò volontario a soli 18 anni nei bersaglieri come allievo sergente. Tre anni dopo sposòContinua a leggere “Dopo Padovani, a Napoli non ci fu più politica”

Rutilio Sermonti: una vita nella trincea dello spirito

Rutilio Sermonti nacque a Roma il 18 Agosto 1921. Il padre, Alfonso Sermonti, avvocato specializzato in diritto sindacale e socializzazione dell’economia, prese parte alla stesura del testo legislativo inerente al lavoro. Partecipò da Volontario di guerra al secondo conflitto mondiale, ma subito dopo l’armistizio dell’Otto di settembre del 1943, Sermonti, rifiutando la resa, si aggregòContinua a leggere “Rutilio Sermonti: una vita nella trincea dello spirito”

Quando il suicidio è rivolta.

« Io mi do la morte al fine di risvegliare le coscienze assopite. Mi ribello contro la fatalità del destino. Insorgo contro i veleni dell’anima e contro gli invasivi desideri individuali che stanno distruggendo i nostri ancoraggi identitari, prima su tutti la famiglia, intimo fondamento della nostra civiltà millenaria. Mentre difendo l’identità di tutti iContinua a leggere “Quando il suicidio è rivolta.”

CARLO BORSANI PRESENTE! SERGIO RAMELLI PRESENTE! ENRICO PEDENOVI PRESENTE!

È questo il grido che si innalza nel cielo di Milano ogni anno il 29 aprile da parte di uomini e donne, riuniti in una manifestazione compatta ma spontanea, ai quali interessa ancora difendere la memoria di queste persone brutalmente uccide dalla solita, impunita, mano rossa con la sola accusa di essere fascisti. Carlo BorsaniContinua a leggere “CARLO BORSANI PRESENTE! SERGIO RAMELLI PRESENTE! ENRICO PEDENOVI PRESENTE!”

Nascita di Roma: tra mito e storia.

Tra gli eventi che hanno segnato le sorti della storia dell’umanità, imprimendo in essa un miscuglio indissolubile ed indelebile di mito, grandezza e genio umano, possiamo porre sicuramente la nascita del mondo romano. Da un punto di vista prettamente storiografico, tradizionalmente il 21 Aprile 753 a.C. viene considerata la data della fondazione di Roma, fissataContinua a leggere “Nascita di Roma: tra mito e storia.”

“Ugo Venturini, 32 anni, operaio e padre di un bambino”

Il 18 aprile 1970 era una giornata di primavera come tante, a Genova, se non fosse stato che, quel giorno, si teneva, nella rossissima Piazza Verdi, il comizio del segretario nazionale dell’ Msi, Giorgio Almirante, in vista delle elezioni regionali di giugno. L’evento era già stato pubblicizzato da una radio pirata, che da giorni primaContinua a leggere ““Ugo Venturini, 32 anni, operaio e padre di un bambino””

Giovanni Gentile.

Il 15 aprile 1944 l’Italia perse uno dei suoi più celebri filosofi, Giovanni Gentile ,ucciso vigliaccamente dal gappista Bruno Fanciullacci, codardo passato alla storia come colui che uccise un settantenne indifeso. Giovanni Gentile fu uno dei maggior esponenti, insieme a Croce, del neoidealismo filosofico; fu inoltre nominato Ministro della Pubblica Istruzione dal 1922 al 1944Continua a leggere “Giovanni Gentile.”

“Degrelle, perfetto esempio di guerriero europeo”

Leon Degrelle è una delle più importanti figure del fascismo europeo degli anni 30′. Giornalista belga, deluso dalla chiesa cattolica e dagli scandali che coinvolgono la politica belga, fonda, nel 1935, il movimento Rex che avvicina migliaia di giovani reduci della Grande guerra, tra i quali nazionalisti ma anche molti operai e lavoratori delle classiContinua a leggere ““Degrelle, perfetto esempio di guerriero europeo””

“Peppe”: un eterno combattente.

Giuseppe Dimitri è stato un attivista politico italiano capace di non arrendersi mai, emblema e perfetto esempio di quel “combattere è un destino” poi diventato motto di tanti giovani camerati italiani e non solo. Nato a Roma il 27 Settembre 1956 fu membro di un gruppo di boy-scout e fu in questo modo che appreseContinua a leggere ““Peppe”: un eterno combattente.”

San Sepolcro, 23 Marzo 1919: Per una più grande Italia.

Per poter scrivere esaustivamente di quel che accadde nel fatidico 23 marzo 1919, è indispensabile parlare del contesto storico, economico e politico dell’Italia post-prima guerra mondiale. E’ un periodo di grande crisi. L’Italia è uscita profondamente ferita dalla grande guerra; essa ha dato alla Vittoria un tributo di circa 520.000 morti e 900.000 feriti, diContinua a leggere “San Sepolcro, 23 Marzo 1919: Per una più grande Italia.”

Angelo Mancia:un altro omicidio senza giustizia

Angelo Mancia era come un padre per tutti i giovani camerati della sezione Talenti, di cui era il responsabile. Figlio di umili commercianti e lavorava come fattorino al “Secolo d’Italia”, ma la sua grande passione, oltre la Lazio, era la politica. Nel suo quartiere era molto conosciuto e soprattutto aveva un grande carisma che affascinavaContinua a leggere “Angelo Mancia:un altro omicidio senza giustizia”

La favola bella che ieri m’illuse, che oggi t’illude

Poeta, giornalista, politico, militare, inspiratore di eroiche gesta… Gabriele D’Annunzio rivestì ognuno di questi ruoli in maniera personalissima e sfacciata al punto da essere chiamato “Vate”, cioè una figura capace di esprimere a pieno lo spirito del suo tempo (una sorta di weltgeist hegeliano) e porsi come guida spirituale di un gruppo di uomini. NatoContinua a leggere “La favola bella che ieri m’illuse, che oggi t’illude”

Buon compleanno Futurismo!

Il 20 febbraio 1909 fu pubblicato sul notiziario francese “Le Figaro” di Parigi il Manifesto del Futurismo scritto da Filippo Tommaso Marinetti con il titolo di “Le Futurisme”. Precedentemente fu pubblicato su diversi giornali italiani, ma con la pubblicazione sul giornale parigino il Manifesto del Futurismo raggiunse notorietà e fama a livello internazionale. Con ilContinua a leggere “Buon compleanno Futurismo!”

Ernst Jünger: il filosofo in uniforme

Eroe, intellettuale, rivoluzionario: storia di una vita in trincea. «Viviamo in un’epoca in cui è difficile distinguere la pace dalla guerra. I confini tra obbedienza cieca e delitto sono sempre più incerti. E persino l’occhio più esercitato è tratto in inganno perché sempre, in ogni singolo caso, interviene la confusione dell’epoca» Così scriveva Ernst JüngerContinua a leggere “Ernst Jünger: il filosofo in uniforme”