A Daniel, vittima innocente dell’antirazzismo

Daniel Wretström aveva solo 17 anni quando fu brutalmente assassinato da una Gang multirazziale a Salem, sobborgo di Stoccolma. La sua “colpa” agli occhi dei suoi vili aguzzini era quella di essere un “razzista”. Ma in realtà era semplicemente un membro del “Vit legion”, un patriota svedese. In quelle settimane, a seguito di un episodioContinua a leggere “A Daniel, vittima innocente dell’antirazzismo”